Angeli e demoni nel tango argentino

Non c’è gioia come quella della danza: vivere situati al centro del presente, monitorare l’intera esperienza sensoriale ed emotiva, muoversi finalmente liberi dalla mera volontà individuale, svuotare la mente da ogni attaccamento al pensiero verbale e pienamente fonderla a ogni muscolo del proprio corpo. E nel tango tutto questo è un dono dell’altro, che con … Continua a leggere »